Quando mi viene richiesto di fare la uroflussimetria come devo prepararmi per avere un esame attendibile?

L’ uroflussimetria è un esame funzionale, non invasivo e di facile esecuzione che serve per la valutazione del flusso urinario, del grado di svuotamento della vescica dopo la minzione.

L’esame deve essere effettuato nelle condizioni più fisiologiche possibile in modo da poter riprodurre la minzione che normalmente si avrebbe a casa propria.

Ai fini di una corretta esecuzione dell’esame si consiglia di:

• Evitare l’eccessivo riempimento vescicale come ad esempio bere mezz’ora prima dell’esame un litro di acqua. Questo può rischiare di sovradistendere la vescica e quindi avere un flusso più debole.

• Il modo migliore per prepararsi all’esame è di bere un bicchiere di acqua ogni 15-20 minuti fino all’arrivo di uno stimolo urinario valido (per validità si intende uno stimolo che se fosse riprodotto a casa la indurrebbe ad andare in bagno per urinare).

• Non trattenersi pensando che trattenendo si ottiene un flusso migliore.

• Non effettuare l’esame al primo minimo stimolo in quando il flusso risulterebbe più debole del normale, e la quantità di urina vuotata sarebbe minima rendendo l’esame inattendibile.

PER QUALUNQUE ULTERIORE INFORMAZIONE CLICCA QUI PER ESSERE RICONTATTATO
TELEFONICAMENTE

A cura di @Emanuela Dentehttps://www.linkedin.com/in/emanuela-dente-9472b0141/

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/Urologia-e-Andrologia-il-medico-risponde-101137355546739