Cosa fare in caso di lacerazione del frenulo? L’urologo risponde

Torniamo a parlare della sottile fascia di tessuto elastico dell’organo maschile, che connette la parte inferiore del glande al prepuzio: il FRENULO.

Questa piccola sezione del pene, si può rompere quando si inizia ad avere attività sessuale eccessivamente “vigorosa”.

Cosa fare in caso di lacerazione del frenulo? La lacerazione del frenulo può essere completa o parziale, in questo caso si possono continuare ad avere rapporti, ma il rischio è che la lacerazione si aggravi ulteriormente, fino alla rottura.

La guarigione solitamente è spontanea, e avviene entro un paio di settimane. Ma è comunque meglio non avere rapporti per almeno 20 giorni dopo la lacerazione

Esiste, però, anche la possibilità di effettuare una FRENULOPLASTICA, un’operazione chirurgica di rimodellamento, per gli uomini con frenulo corto.

Dove è possibile effettuare l’intervento: https://bit.ly/3hGzLhi

PER QUALUNQUE ULTERIORE INFORMAZIONE CLICCA QUI PER ESSERE RICONTATTATO TELEFONICAMENTE

A cura di @Emanuela Dente https://www.linkedin.com/in/emanuela-dente-9472b0141/

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/Urologia-e-Andrologia-il-medico-risponde-101137355546739

articoli correlati

Quanti anni si vive dopo l’operazione alla prostata? – L’andrologo risponde

Quanti anni si vive dopo l’operazione alla prostata – In questo articolo vogliano rispondere ad una delle domande più frequenti che i pazienti, in sede […]

Chirurgia robotica del tumore della prostata e tumore del rene: l’intervento del Dott. Donato Dente a Medicina365

Il tumore maligno della prostata è uno dei più diffusi nei maschi e, stando ai dati più recenti, nel corso della propria vita un uomo […]

18° Congresso Nazionale UrOP: Il dott. Donato Dente moderatore della sessione relativa alla Protesi Peniena e alla Chirurgia rigenerativa della disfunzione erettile.

Dal 23 al 25 maggio si è svolto presso l’Auditorium Orfeo Tamburi di Ancona il 18° Congresso nazionale dell’UrOP. Il dott. Donato Dente, Responsabile U.O. […]
chevron-downarrow-up