Da anni soffro di impotenza, ma ormai i farmaci non fanno più niente

La disfunzione erettiva  può essere assolutamente ad andamento degenerativo nel tempo. La prima linea terapeutica sono i farmaci della classe farmacologica è inibitori delle PDE5 (per intenderci i vari Viagra, Cialis….) poi abbiamo una seconda linea di terapia che sono le iniezioni intracavernose (nel pene) di prostaglandine e infine, qualora tutto questo non fosse sufficiente è possibile posizionare una protesi peniena. È un intervento chirurgico che attraverso un piccolo taglio sullo scroto permette di posizionare un presidio che risolve il problema dell’impotenza consentendo di avere rapporti soddisfacenti, della durate che si desidera con conservazione di piacere e sensibilità.

articoli correlati

Quanti anni si vive dopo l’operazione alla prostata? – L’andrologo risponde

Quanti anni si vive dopo l’operazione alla prostata – In questo articolo vogliano rispondere ad una delle domande più frequenti che i pazienti, in sede […]

Chirurgia robotica del tumore della prostata e tumore del rene: l’intervento del Dott. Donato Dente a Medicina365

Il tumore maligno della prostata è uno dei più diffusi nei maschi e, stando ai dati più recenti, nel corso della propria vita un uomo […]

18° Congresso Nazionale UrOP: Il dott. Donato Dente moderatore della sessione relativa alla Protesi Peniena e alla Chirurgia rigenerativa della disfunzione erettile.

Dal 23 al 25 maggio si è svolto presso l’Auditorium Orfeo Tamburi di Ancona il 18° Congresso nazionale dell’UrOP. Il dott. Donato Dente, Responsabile U.O. […]
chevron-downarrow-up