Corso di formazione chirurgica per urologi – 21 e 22 ottobre 2019

Il corso, rivolto ad urologi, dai neo specialisti ai più esperti, ha l’obiettivo di fornire formazione chirurgica in ambito endoscopico mini-invasivo.

Corso di formazione chirurgica per urologi – 21 e 22 ottobre 2019

In particolare, il focus è relativo all’utilizzo del laser ad Holmio ed al suo impiego nell’ambito della chirurgia Urologica endoscopica prostatica.

La permanenza in sala operatoria con l’osservazione di operatori esperti che eseguono intervento chirurgici complessi ha permesso ai discenti in sala, attraverso un contatto diretto con gli operatori stessi, di poter chiarire ogni dubbio relativo a tips & triks della procedura. (agile surgical school assc to agile)

Inoltre la preparazione teorica precedente alla giornata in sala operatoria, nonché il debriefing riguardando gli interventi effettuati hanno consentito un ulteriore approfondimento delle tecniche chirurgiche e dell’uso degli strumenti.



Il Dr. Dente, operatore esperto nella chirurgica laser prostatica (Oltre 1500 procedure effettuate di adenomectomia prostatica trans uretrale con laser ad holmio – HoLEP) ha effettuato durante il corso un intervento di litotrissia laser di un calcolo vescicale di circa 3 cm e contestuale adenomectomia prostatica. Durante l’intervento sono stati spiegati dettagli di tecnica, tempi operatori, possibili complicanze e come evitarle.

L’unità operativa di Urologica Robotica e Mininvasiva, di cui il Dr. Dente fa parte, è un centro diriferimento regionale (Marche) e Nazionale per il numero di procedure effettuate e per l’insegnamento e la divulgazione della tecnica innovativa e mininvasiva.

articoli correlati

Dal viagra alla protesi peniena: l’andrologia cambia volto

Sono ormai passati 25 anni da quando il Viagra ha rivoluzionato l’universo maschile, ma è arrivato il momento di guardare oltre. Certo, quando nel 1998 […]

Sesso virtuale tra i giovani: è allarme. Il parere dell’andrologo

C’è una correlazione tra sesso virtuale e impotenza? A quanto pare si. Ad affermarlo è la SIA (Società Italiana Andrologia), che ha portato a termine […]

Disfunzione erettile e attività fisica: ci possono essere davvero dei benefici? L’andrologo risponde

Disfunzione erettile e attività fisica: ci possono essere davvero dei benefici? Il movimento rappresenta davvero una concreta possibilità, per chi si trova in questa condizione? […]
chevron-downarrow-up